Saperi geografici in rete: digitalizzazione e organizzazione della conoscenza

Autori

  • Sandra Leonardi Sapienza Università di Roma

DOI:

https://doi.org/10.36181/digitalia-00073

Parole chiave:

Patrimonio culturale geografico, Museo di Geografia, organizzazione della conoscenza

Abstract

L’intento del presente contributo è quello di condividere attività e prassi che hanno interessato e che tuttora interessano il patrimonio geo documentale e cartografico del Museo della Geografia della Sapienza Università di Roma. Tale patrimonio, conservato nella Biblioteca del Dipartimento di Lettere e culture moderne - Sezione geografia, da circa un decennio è oggetto di interventi di restauro, digitalizzazione e metadatazione con l’obiettivo di recuperarne appieno il valore culturale, attivando pratiche di riuso e di risignificazione, che consentano l’emersione, lo studio e la fruizione delle varie tipologie di beni geo-cartografici, ai fini di un’effettiva e compiuta patrimonializzazione. Si intende, pertanto, illustrare le azioni di riuso e le esperienze messe in campo negli anni in termini di didattica, ricerca e terza missione.

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili.

Downloads

Pubblicato

2023-12-29

Come citare

Leonardi, S. (2023). Saperi geografici in rete: digitalizzazione e organizzazione della conoscenza. DigItalia, 18(2), 62–67. https://doi.org/10.36181/digitalia-00073

Fascicolo

Sezione

Atti del Convegno di studi "Fare per non sprecare. Nei laboratori del riuso digitale"

Articoli simili

<< < 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 > >> 

Puoi anche Iniziare una ricerca avanzata di similarità per questo articolo.