Politiche e legislazione dell’Unione Europea per la digitalizzazione del patrimonio culturale

Autori

  • Rosa Maiello Università degli Studi di Napoli

Parole chiave:

copyright, digital libraries, european union, directive, 2012/28/eu, 2013/37/eu, out-of-commerce works, orphan works, Public Sector Information, Digital Agende for Europe, mass-digitization

Abstract

In questo contributo vengono esaminate le recenti normative e raccomandazioni  dell’Unione  Europea  per  favorire  la  digitalizzazione  del  e  l’accesso pubblico al patrimonio culturale, nel quadro dell’Agenda digitale per il 2020.
In particolare, si commentano la Direttiva 2012/28/UE del 25 ottobre 2012 su  taluni  utilizzi  consentiti  di  opere  orfane,  il  Memorandum  of Understanding tra associazioni di biblioteche e associazioni di editori per la digitalizzazione  di  opere  fuori  commercio,  promosso  dalla  Commissione Europea e sottoscritto nel 2011, la Direttiva 2013/37/UE che ha modificato
la  Direttiva 2003/98/CE  relativa al riutilizzo  dell’informazione  del  settore pubblico, i loro rapporti con le preesistenti direttive europee. Da tale esame si trae la conclusione che queste recenti iniziative rappresentano solo un primo  passo  per  lo  sviluppo di servizi bibliotecari digitali innovativi e rispondenti ai fabbisogni.

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili.

Downloads

Pubblicato

2014-04-01

Come citare

Maiello, R. (2014). Politiche e legislazione dell’Unione Europea per la digitalizzazione del patrimonio culturale. DigItalia, 2, 9–23. Recuperato da https://digitalia.cultura.gov.it/article/view/822

Fascicolo

Sezione

Saggi